Gestione Separata -La aliquote contributive 2014

gestioneSep2014Con la circolare n.18 del 04/2/ 2014 l’inps ha comunicato le nuove aliquote per il versamento dei contributi dovuti dagli iscritti alla Gestione Separata. L’inps informa che le stesse risultano variate rispetto a quelle già determinate per effetto dei commi 491 e 744 della legge di stabilita 2014 che ne ha previsto i l relativo aumento.
In tale gestione sono iscritti ai sensi dell’art. 2, c. 26 i seguenti soggetti:
a) Tutti i liberi professionisti, per i quali non è stata prevista una cassa previdenziale compresi coloro che pur disponendo della cassa di previdenza, svolgono un’attività non sia iscrivibile: ad es. un ingegnere che svolge sia attività professionale , sia attività di lavoro dipendente contemporaneamente;
b) quasi la totalità delle attività di collaborazione coordinata e continuativa (c.d. co-co-co e co.co.pro), che erano prive sia di qualsiasi disciplina giuridica e previdenziale;
c) I venditori a domicilio, ex art. 36, L. 426/71.
A questi soggetti sono stati aggiunti ulteriori categorie di lavoratori (lavoratoti autonomi occasionali con redditi inferiori a €.5000 annui,, associati in partecipazione con apporto di solo attività lavorativa,etc.)
Sono altresì tenuti all’iscrizione gli amministratori dei società commerciali che percepiscono per la loro attività un compenso. Questi ultimi sulla base dell’interpretazione autentica dell’art.1, comma 208, Legge n. 662/1996 fornita dal D.L. n. 78/2010 all’art. 12, comma 11, sono obbligati al doppio obbligo di iscrizione sia alla Gestione IVS commercianti in qualità di socio lavoratore che alla Gestione Separata Inps in qualità di amministratore qualora svolgono abitualmente attività lavorativa nell’azienda e ricoprono contemporaneamente anche la carica di amministratore percependo per tale attività un compenso.
Si riportano la tabella  dei soggetti e le relative aliquote previdenziali applicabile per l’anno corrente
pubblicate dall’Inps:

Liberi Professionisti   Allquote
soggetti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie 27,72% (27,00 IVS + 0,72
Aliquota giuntiva)
soggetti titolari di pensione o provvisti di altra tutela pensionistica obbligatoria 22,00%
Collaboratori e figure assimilate Aliquote
soggetti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie 28,72% (28,00 IVS + 0,72 (aliquota aggiuntiva)
soggetti titolari di pensione o provvisti di altra tutela pensionistica obbligatoria  22,00%

Soggetti tenuti al versamento e scadenze:
L’importo dei contributi è per 1/3 a carico del prestatore/collaboratore e 2/3 a carico del committente
Per le associazione in partecipazione,il contributo viene ripartito in misura pari rispettivamente al 55 per cento e al 45 per cento dell’onere totale
Per i professionisti l’onere contributivo è interamente a loro carico.
Si ricorda che compensi corrisposti ai collaboratori entro il 12.01.2014 vanno assoggettati alle aliquote contributi del 2013 secondo il principio della competenza (cosiddetto principio di cassa allargato).
Per quando riguarda il versamento lo stesso va eseguito entro il 16 del mese successivo a quello del pagamento del compenso. I professionisti invece versano le somme entro il termine della denuncia dei redditi mediante l’invio del modello F24 telematico in sede di Saldo 2013 , e relativi acconti di maggio e novembre 2014.
Scarica la circolare Circ.N.18 del 04.02.2014

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly