Accertamento Sintetico- circolare 28/E dell’agenzia delle Entrate

Accertamento Sintetico,importanti precisazioni per la difesa del contribuente arrivano con la circolare 28/E dell’Agenzia delle Entrate
Con la circolare 28/E l’amministrazione finanziaria finalmente afferma che ai fini della difesa dall’accertamento sintetico (redditometro compreso) si potrà tenere conto del «reddito finanziario disponibile». Inoltre, i risultati dell’accertamento sintetico puro (o “spesometro”) non si potranno sommare affermando che i due metodi utilizzati sono alternativi.
Alla luce di tale affermazione la difesa del contribuente appare più agevole poiché il reddito determinato secondo il criterio finanziario facendo riferimento unicamente agli incassi e pagamenti,esprimerà le reali potenzialità di spesa del contribuente.
Infine la circolare fornisce un’ulteriore importante precisazione in relazione agli elementi utilizzati per la determinazione sintetica del reddito, viene infatti affermato che nel calcolo vanno incluse le autovetture mentre ne restano esclusi gli immobili.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly